il Cenacolo s.r.l.

DiagnosticaGià nel 1985 l’Ing. Maurizio Pouchain, fondatore dell’omonima impresa di restauro, rileva l’esigenza di dover conoscere meglio materiali e stato di conservazione delle opere d’arte oggetto di intervento, al fine di definire il primo passo per un’idonea progettazione e un conseguente efficace restauro, ottimizzando i costi e definendo le tecniche più adeguate.
Tale conoscenza deve essere frutto del confronto tra esperti di differenti settori quali ingeneri, architetti, chimici, geologi, biologi e ovviamente restauratori. E’ il periodo della Convenzione di Granada per la Salvaguardia del patrimonio architettonico d’Europa e della Carta del Restauro del CNR; il Ministero dei Beni Culturali ed Ambientali è stato istituito pochi anni prima.
Nasce così Il Cenacolo (conoscere per conservare) come riunione dialettica, intorno ad un tavolo, di professionalità per la definizione dello stato di fatto di un’opera d’arte.


RestauroCol passare del tempo assume una propria e definita identità, con strumentazione e tecnici specializzati, affiancando alla sede di Roma quella di Bari, ed applicando la propria esperienza ad interventi di restauro su Beni Architettonici, Storico-Artistici, Archeologici e Cartacei distribuiti prevalentemente su tutto il territorio nazionale, con alcune esperienze internazionali, pubblicando su riviste specializzate i lavori più importanti e partecipando a congressi di settore.
La completa conoscenza delle problematiche rilevabili con la diagnostica ha portato Il Cenacolo a sviluppare il settore della progettazione e quello dell’intervento di restauro, definendo così una nuova fisionomia della società: non più solo conoscere per conservare, ma conoscere e conservare.
Il Cenacolo è quindi una delle poche società private italiane a possedere una struttura organizzativa e tecnica tale da poter svolgere completamente le tre fasi costituenti l’attività di restauro: diagnostica, progettazione ed intervento vero e proprio.

Progettazione