Ripristino virtuale di dipinti, libri e documenti

 

Codice (stato attuale)Il Cenacolo, facendo tesoro delle esperienze acquisite sul campo e delle esigenze di conservatori e restauratori, ha sviluppato, messo a punto e brevettato un “Procedimento per il ripristino di materiale scrittorio e decorativo su supporti cartacei e membranacei” che, basandosi sull’utilizzo sinergico delle più diffuse tecniche di indagine multispettrale, consente di individuare e ricostruire, al di sotto di superfici apparentemente illeggibili, le stesure originali di codici, miniature, palinsesti, pitture. Infatti i dati, rilevati con l’impiego delle diverse metodologie non distruttive (fotografia, fotografia sensibile all’infrarosso, fotografia della fluorescenza UV, riflettografia NIR, radiografia), sono sovrapposti ed elaborati per ottenere un’unica immagine rappresentativa degli strati sottostanti invisibili all’occhio umano. Questo tipo di approccio, utilizzato anche per la lettura dei papiri di Ercolano, permette di esplorare senza alcun intervento diretto sui materiali diverse tipologie di opere, fornendo informazioni preziose per la conoscenza delle tecniche con cui sono state realizzate, per ricostruire la loro storia e per caratterizzarle univocamente.

Codice (ripristino virtuale)Le applicazioni pratiche di questa metodologia d’intervento evidenziano le potenzialità ed i grandi risultati che si possono conseguire: ad esempio nel caso del dipinto su tela “Ritratto di signora” di Gustav Klimt, conservato nella Galleria Ricci-Oddi di Piacenza e poi trafugato, le analisi condotte da Il Cenacolo hanno ricostruito la particolare vicenda dell’opera, scoprendo al di sotto dell’odierna stesura una precedente opera dello stesso artista considerata persa. Altre ricerche in campo archivistico hanno svelato i segreti di antichi codici miniati, disegni, palinsesti, mentre l’impiego da parte dell’Istituto Centrale per il Restauro, dell’Enea, delle amministrazioni pubbliche, si è rivelato molto importante a supporto degli studiosi dell’arte e dei collezionisti, che possono ora disporre di perizie basate su dati rigorosamente oggettivi per qualificare le loro collezioni.

Klimt (stato attuale)Klimt (ripristino virtuale)

 

 

 

 

 

scheda PDF
scarica la scheda
"Ripristino virtuale
di libri e documenti"
(File PDF, 1.0 MB)