Manufatti lapidei naturali

Altare San CamilloLa scultura si può senza dubbio definire come una delle più antiche forme di arte praticate dall’uomo. Uno dei supporti da sempre utilizzati per questo tipo di espressione artistica è la pietra: con essa gli artisti hanno creato manufatti di piccole e grandi dimensioni e di vario genere, a partire da utensili domestici, rappresentazioni di divinità o figure umane, decorazioni architettoniche, interi monumenti (si pensi alle piramidi, ai templi greci).
Essendo materiale di pregio per la sua resistenza nel tempo, la sua portanza statica, la sua bellezza per cromia e possibilità di lavorazione superficiale, la pietra è stata sempre ricercata, utilizzata come espressione di ricchezza ed autorevolezza del committente, trafugata e riutilizzata nei periodi di decadenza e scarsità di materiale. Gli stessi artisti spesso riutilizzavano opere d’arte di maestri del passato, aggiungendo la loro firma e snaturandone l’originario significato. Del resto la pratica del restauro intesa come conservazione e recupero dell’originario significato è relativamente recente.

 

CapitelloI manufatti scolpiti in questo nobile materiale possono andare incontro a problematiche di conservazione anche molto differenti tra loro, a seconda della natura (tipo di pietra), lavorazione superficiale, esposizione (ambienti interni od esterni).
Le principali fasi di intervento sono: il preconsolidamento e la messa in sicurezza di parti in pericolo di crollo, la pulitura, comprendente disinfestazione e disinfezione, rimozione di depositi di varia natura e sostanze sovrammesse, riconversione di alterazioni cromatiche, il consolidamento superficiale di microfessurazioni o distacchi, oppure quello con sostanze chimiche per ridare compattezza alla materia, la presentazione estetica e protezione finale con prodotti idrorepellenti.

 

Stemma chiesa del Gesù prima del restauroStemma chiesa del Gesù dopo il restauro

Esempi di lavori svolti

schedaChiesa del GesùRoma (2005-2006)