Facciate lapidee

Palazzo ManinSin dall’antichità l’utilizzo della pietra nelle facciate, sia prelevata localmente che importata, era indice di ricchezza e di potere ed i committenti si adoperavano per l’approvvigionamento di materiale sempre più raro e pregiato, di sua natura o per lavorazione e decorazioni, per imporre un’immagine di prestigio e lasciare traccia alle future generazioni.

 

A conferma di ciò si può notare come nel periodo medievale, con le invasioni barbariche, l’interruzione delle vie commerciali e l’impoverimento generale, la costruzione di facciate lapidee si fa molto rara e nello stesso tempo ricercata: i monumenti antichi vengono distrutti e riutilizzato il materiale, le strutture murarie vengono intonacate a finta pietra e quella naturale viene utilizzata solo per elementi di particolar pregio (stemmi, portali e cornici ad altezza d’uomo) e per le sculture a tutto tondo.


PulituraLe facciate delle chiese e dei palazzi del potere erano di norma costituite da un paramento murario di varia natura (mattoni, blocchi di pietra) rivestito con materiale lapideo.
L’intervento sulle facciate lapidee segue tutte le fasi standard della pratica del restauro. Si procede con le operazioni di preconsolidamento e messa in sicurezza di parti in pericolo di crollo o disgregazione. Segue la fase della pulitura, comprendente disinfestazione e disinfezione, rimozione di depositi di varia natura e sostanze sovrammesse, riconversione di alterazioni cromatiche per riportare all’antico aspetto le superfici del manufatto.

 

Se necessario si effettua un consolidamento superficiale di microfessurazioni o distacchi, oppure uno con prodotti chimici consolidanti per ridare compattezza alla materia. Infine si protegge tutta la superficie con prodotti idrorepellenti e protettivi, ove possibile ed efficace, o con scialbature, sempre cercando di tener conto della presentazione estetica finale.

 

Palazzo Grimaldi dopoPalazzo Grimani prima

Esempi di lavori svolti

schedaPalazzo Dolfin-ManinVenezia, (2002/2003)

 

schedaPalazzo Grimani Venezia, (2002/2003)

 

schedaChiesa del Gesù Roma, (2005/2006)

 

schedaDuomo di San Pietro Bisceglie, (2005)