Direzione lavori e sicurezza

CartelloneIl committente è rappresentato e tutelato dalla figura del Direttore dei Lavori (DL), un tecnico, ingegnere o architetto a seconda della tipologia di lavoro, che controlla ed assicura la buona condotta dei lavori ed il rispetto del progetto: a tal fine è auspicabile che la figura del progettista e del DL coincidano. Il DL provvede alla consegna del cantiere, al controllo delle lavorazioni, all’accettazione dei materiali, alla redazione della contabilità, alla constatazione della fine dei lavori, della regolare esecuzione e, se previsto, al collaudo. Deve tenere obbligatoriamente alcuni documenti (libretto delle misure, registro di contabilità, liste degli operai e delle provviste, sommario del registro di contabilità, stati di avanzamento dei lavori, certificati di pagamento, stato finale). E’ facoltà del DL predisporre ordini di servizio per lavorazioni non previste e, in caso di inadeguatezza del progetto originario per un complesso di situazioni occorse durante i lavori e non prevedibili, può ordinare varianti al progetto.


Altro aspetto di notevole importanza è il coordinamento della sicurezza nel cantiere edile: a tal fine è definita una figura professionale che predispone il piano di sicurezza e coordinamento in fase di progettazione (PSC) ed una che effettua il coordinamento in fase di esecuzione. Se il DL è abilitato, deve obbligatoriamente ricoprire anche queste ultime funzioni descritte. L’impresa appaltatrice a sua volta, nella figura del responsabile del servizio di protezione e prevenzione, redige un Piano Operativo della Sicurezza (POS), sulla base delle indicazioni del PSC e ottempera a tutti gli adempimenti previsti dalla normativa vigente per i cantieri edili (L. 494/96), tra i quali: visite mediche dei lavoratori, corsi di formazione ed informazione, nomina dell’addetto al primo soccorso e all’anti-incendio, consegna dei dispositivi di protezione individuale (DPI), controllo periodico dei macchinari.

Maschera anti-gasSegnaletica