Appalti e gare

Nuovo codice appalti pubbliciIl progettista assiste il committente anche in fase di affidamento dei lavori. In caso di privato, è sufficiente redigere il capitolato speciale d’appalto che, sulla base delle indicazioni del capitolato generale, definisce i rapporti tra committente ed impresa. Nella prima sezione si definiscono gli elementi generali dell’appalto, quali importo dei lavori, durata, oneri dell’impresa e del committente, disciplina delle varianti e dei subappalti, garanzie in corso d’opera e a lavori ultimati, direzione lavori e collaudo, pagamenti, risoluzione delle controversie.

La seconda sezione, di tipo tecnico, riporta le lavorazioni da eseguire con modalità di intervento, approvvigionamento e qualità dei materiali, misurazione delle opere, cantieristica.
In caso di appalto pubblico il progettista deve predisporre, assieme al responsabile del procedimento della stazione appaltante, i documenti di gara (bando, disciplinare, schema di contratto, allegati vari). Gli interventi su beni dello stato e/o da esso finanziati sono disciplinati dal codice degli appalti pubblici, che raccoglie tutte le norme, in continuo aggiornamento, vigenti in materia. Le gare sono di vario genere, a seconda dell’oggetto, della categoria di lavorazione, dell’importo dei lavori, del tipo di finanziamento. Se la gara prevede anche la redazione del progetto esecutivo sulla base di quello definitivo redatto dall’amministrazione, si tratta del cosiddetto appalto concorso.