E.I.M.A. System - Sistema integrato per l'analisi dei materiali lapidei
(domanda di brevetto italiana presentata il 27/06/2008 - prot. n. RM2008A000343)


Il sistema sintetizza ed ottimizza gli ultimi progressi dell’automatizzazione dell’informatica e dell’analisi digitale delle immagini.
E’ stato studiato specificatamente per i laboratori e le imprese che sono interessate allo svolgimento di analisi di dettaglio, per quanto sofisticate, in maniera rapida, efficiente, economica e significativa dal punto di vista scientifico. Si tratta di un sistema sviluppato per soddisfare le esigenze tecnico-operative che si presentano in fase di selezione dell’immagine (da sezioni sottili, sezioni lucide ecc.) a partire da una ricerca di mercato dei sistemi attualmente esistenti ed attraverso una complessa ricerca tecnico-scientifica dei parametri attualmente in uso.
La maggior parte dei sistemi di analisi d’immagine si riferisce a metodologie automatizzate applicate, oltre che al settore medicale e farmaceutico, al settore metallurgico ed alla caratterizzazione di polveri e fibre; tuttavia, in nessuna di queste applicazioni è possibile effettuare una caratterizzazione mineralogico-petrografica dei grani, differenziarli in diverse classi e quindi farne l’idonea parametrizzazione.
Il software E.I.M.A., progettato per aumentare la produttività e la precisione delle analisi, in modo che siano obiettive e garantiscano risultati maggiormente riproducibili e rappresentativi, fornisce un sistema integrato di selezione dell'immagine e di calcolo dei parametri da eseguire su sezioni sottili e/o sezioni lucide. Si possono così ottenere in maniera completamente automatizzata:

  • analisi granulometrica percentuale in numero, in aree ed in “peso estrapolato”;
  • analisi morfologica completa (secondo 16 differenti sistemi di valutazione);
  • percentuale delle fasi;
  • spessore degli strati.


Il sistema prevede l’utilizzo contemporaneo di due monitors, il primo per visualizzare le immagini acquisite da elaborare (ad esempio immagini in Nicols paralleli ed incrociati sovrapposte su differenti livelli) ed il secondo per avere la stessa immagine in “live” in modo di poter identificare in maniera diretta le differenti fasi mineralogiche con l'aiuto del microscopio. Per la migliore funzionalità possibile i comandi del software sono raggruppati all’interno di maschere spostabili a piacimento sui due monitor in base alle diverse esigenze analitiche.


Postazione EIMALa realizzazione e la messa a punto del software sono state curate dal settore di ricerca e di sviluppo tecnologico de Il Cenacolo (con il contributo erogato dalla FILAS S.p.A. - L.R. 23/86 come modificata dall’art. 19 della L.R. 10/01), una società che lavora da più di venti anni nel campo della diagnostica e della progettazione del restauro di monumenti e dunque conosce bene l’esigenza di ottenere un’analisi dettagliata in tempi rapidi ed a partire da piccole quantità di campione analizzabili, con risultati precisi ed attendibili.
In considerazione di ciò il software EIMA è consigliato, oltre che ai differenti settori della geologia (sedimentologia, mineralogia, petrografia), anche per la caratterizzazione dei materiali lapidei naturali ed artificiali impiegati nella realizzazione dei Beni Culturali. Per questo motivo tra i sistemi di riferimento utilizzati dal software sono presenti le carte visive riportate nelle normative UNI 11176 (ex Racc. NorMaL 12/83).