Facciate intonacate

Senatorio lucidaLe indagini diagnostiche sulle facciate intonacate vengono eseguite per valutare lo stato di conservazione dei rivestimenti e per ottenere informazioni storiche, ad esempio sulla successione degli strati decorati o sul tipo di decorazione.

La metodologia più diffusa per valutare eventuali distacchi, disomogeneità nascoste, presenza di umidità ed altri fattori di rischio è la termovisione, indagine assolutamente non distruttiva.

Altre prove da eseguire in sito sono i tasselli stratigrafici: si selezionano a lama di bisturi le finiture pittoriche sovrapposte, fino alla preparazione originaria.

 

Per la caratterizzazione dei materiali le analisi più indicate sono l’osservazione di sezioni stratigrafiche lucide e sottili, eventualmente anche con microscopio elettronico a scansione o con il software EIMA, la diffrazione dei raggi X, la cromatografia ionica per i sali solubili, la spettrofotometria FT-IR per pellicole e residui organici, gli esami microbiologici per l’individuazione di microrganismi. Altre indagini possono essere condotte per ottenere informazioni storiche, ad esempio la colorimetria ed il riconoscimento dei pigmenti. E’ importante che queste analisi vengano compiute non solo prima dell’intervento di restauro, ma anche in corso d’opera per garantire il rispetto del manufatto e dell’apparato decorativo.

Senatorio termoSenatorio

Esempi di lavori svolti

schedaPalazzi Capitolini in Piazza del CampidoglioRoma, (1994/1997)

 

schedaBasilica Palladiana Vicenza, (2005/2006)

 

schedaPalazzo Venezia Roma, (1996)